Articolazione degli uffici

Portale Amministrazione Trasparente MIT

Articolazione degli uffici

Organismo indipendente di Valutazione della performance
Responsabile: Caliendo Cosimo

L'Organismo indipendente di valutazione della performance è un organo monocratico, istituito con decreto ministeriale 30 aprile 2010, n. 275. Con lo stesso decreto è stata costituita la Struttura tecnica permanente per la misurazione della performance, che supporta l’Organismo indipendente di valutazione (OIV) nello svolgimento dei suoi compiti.

L’OIV esercita in piena autonomia le molteplici funzioni ad esso attribuite dal decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150 e da successive disposizioni normative.

In particolare:

  • esercita le attività di controllo strategico di cui all’art. 6, comma 1, del decreto legislativo 286/1999 e riferisce in proposito direttamente all’organo di indirizzo politico-amministrativo. In tale ambito coadiuva il Ministro nella redazione della direttiva annuale, ai fini della programmazione e della definizione degli obiettivi delle unità dirigenziali di primo livello e dell'individuazione dei principali risultati da realizzare - in coerenza con gli indirizzi del Presidente del Consiglio dei Ministri - nonché per l'individuazione dei parametri di valutazione della congruenza tra risultati conseguiti ed obiettivi assegnati;
  • esprime parere vincolante sull’adozione del sistema di misurazione e valutazione della performance e sulle sue modifiche;
  • monitora il funzionamento complessivo del sistema della valutazione, della trasparenza ed integrità dei controlli interni ed elabora una relazione annuale sullo stato dello stesso;
  • verifica l’effettiva adozione di sistemi di rilevazione del grado di soddisfazione di cittadini ed utenti per le attività ed i servizi erogati dal Ministero e stabilisce le modalità con le quali i predetti soggetti comunicano direttamente all’Organismo tale grado di soddisfazione;
  • ha accesso agli atti e documenti dell’amministrazione ed ai relativi sistemi informativi, ai fini dell’espletamento delle proprie funzioni;
  • inoltra ai competenti organi interni di governo ed amministrazione, con cadenza trimestrale, relazioni riservate sulla realizzazione degli obiettivi strategici e comunica tempestivamente le criticità riscontrate ed eventuali irregolarità a tali organi interni, nonché ad ogni altro organo competente, inclusa la Corte dei conti;
  • valida la Relazione sulla performance di cui all’art. 10 del decreto legislativo 150/2009, tenendo anche conto delle valutazioni realizzate con il coinvolgimento di cittadini ed utenti, e ne assicura la visibilità attraverso la pubblicazione sul sito istituzionale del Ministero;
  • garantisce la correttezza dei processi di misurazione e valutazione della performance, nonché dell’utilizzo dei premi di cui al Titolo III del decreto legislativo 150/2009, secondo quanto previsto dallo stesso, dai contratti collettivi nazionali di lavoro, dai contratti integrativi, dai regolamenti interni all’amministrazione, nel rispetto del principio di valorizzazione del merito e della professionalità e tenendo altresì debitamente conto delle indicazioni fornite al riguardo dal Dipartimento della funzione pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri ai sensi degli artt. 2 e 3 del D.P.R. 9 maggio 2016, n. 105;
  • propone all’organo di indirizzo politico-amministrativo la valutazione annuale dei dirigenti di vertice e l’attribuzione ad essi dei premi di cui al citato Titolo III;
  • promuove ed attesta l’assolvimento degli obblighi relativi alla trasparenza, con particolare riferimento alla pubblicazione di dati, informazioni e documenti di carattere personale, retributivo, reddituale e patrimoniale concernenti i titolari di incarichi politici, di amministrazione, di direzione o di governo e i titolari di incarichi dirigenziali;
  • verifica i contenuti della Relazione del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza di cui al comma 14 dell’art. 41 della legge n. 190/2012, come modificato dal decreto legislativo n. 97/2016, e riferisce all’ANAC sullo stato di attuazione delle misure di prevenzione della corruzione e sull’assolvimento degli obblighi di trasparenza, verificando altresì, anche attraverso l’esame della relativa documentazione o l’audizione di dipendenti, che i piani triennali per la prevenzione della corruzione e della trasparenza siano coerenti con gli obiettivi del Ministero e che questi ultimi prendano espressamente in considerazione, ai fini della misurazione e valutazione della performance, le misure inerenti alla prevenzione della corruzione ed alla trasparenza (decreti legislativi 33/2013 e 97/2016);
  • collabora con l’ANAC ai fini dello svolgimento dei procedimenti sanzionatori per l’irrogazione, da parte di detta Autorità, delle sanzioni  conseguenti alla violazione degli obblighi di pubblicazione dei sopracitati dati, informazioni e documenti, ai sensi dell’art. 47 del decreto legislativo 33/2013, come modificato dal decreto legislativo 97/2016, e della pertinente regolamentazione dell’ANAC;
  • verifica i risultati e le buone pratiche di promozione delle pari opportunità;
  • misura e valuta la performance di ciascuna struttura amministrativa nel suo complesso, compila una graduatoria delle valutazioni individuali del personale dirigenziale, distinto per livello generale e non, e del personale non dirigenziale ed assegna il premio annuale per l’innovazione sulla base di una valutazione comparativa delle candidature presentate da singoli dirigenti e dipendenti, secondo le pertinenti disposizioni del decreto legislativo 150/2009;
  • coordina, inoltre, nel quadro del ciclo integrato di pianificazione strategica e di programmazione economico-finanziaria, la predisposizione della nota integrativa al bilancio di previsione ed, a consuntivo, della nota integrativa al Rendiconto generale dello Stato e ne cura la validazione;
  • concorre alle attività di referto alla Corte dei conti sull’azione svolta complessivamente dal Ministero (Relazione sul Rendiconto generale dello Stato);
  • svolge l’attività relativa alla redazione della Relazione del Ministro alle Camere sullo stato della spesa, sull’efficacia nell’allocazione delle risorse e sul grado di efficienza dell’azione amministrativa, con riferimento alle Missioni ed ai Programmi in cui si articola il bilancio;
  • coordina il sistema dei controlli in uso presso il Ministero, gestendo la relativa piattaforma tecnologica, in collaborazione con la direzione generale per i sistemi informativi e statistici. Il sistema dei controlli costituisce uno strumento a supporto del processo decisionale del vertice del Ministero ed è assistito dalla piattaforma software SIGEST (Sistema Informativo per il controllo di GESTione), che costituisce uno strumento di supporto allo svolgimento delle attività operative dei Centri di Responsabilità Amministrativa, consentendo di verificare il raggiungimento degli obiettivi programmati attraverso l’impiego efficiente ed efficace delle risorse.
Contatti
Email certificate: oiv@pec.mit.gov.it
Telefono: 06/4158.6291
Fax: 06/4158.3200
Indirizzo: Via Caraci Giuseppe, 36, Roma, Città Metropolitana di Roma, 00157, Lazio, Italia
Come raggiungerci
Caricamento Google Maps.......attendere
Contenuto inserito il 23-06-2016 aggiornato al 05-09-2017
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
Il Portale Amministrazione Trasparente MIT è basato sul riuso della soluzione applicativa PAT.