Tipologie di procedimento

Portale Amministrazione Trasparente MIT

Tipologie di procedimento

Rilascio licenza comunitaria per il trasporto di merci su strada

Responsabile di procedimento: Camillo Lobina
Responsabile di provvedimento: Camillo Lobina

Descrizione

La licenza comunitaria per il trasporto stradale di merci abilita le imprese ad effettuare trasporti di merci nell'ambito degli Stati membri dell'Unione europea, nonché con i Paesi SEE e la Svizzera. La licenza viene rilasciata in bollo ed ha una validità di 5 anni a partire dalla data di rilascio

 

Denominazione Procedimento Rilascio licenza comunitaria per il trasporto di merci su strada
 1) Breve descrizione del procedimento con indicazione dei riferimenti normativi  La licenza comunitaria per il trasporto stradale di merci abilita le imprese ad effettuare trasporti di merci nell'ambito degli Stati membri dell'Unione europea, nonché con i Paesi SEE e la Svizzera. La licenza viene rilasciata in bollo ed ha una validità di 5 anni a partire dalla data di rilascio. Riferimenti normativi: regolamento (CE) n. 1072/2009 - circolare D.G. T.S.I. n. 1/2011 del 25 novembre 2011 - circolare D.G. T.S.I. n. 3/2012 del 28 maggio 2012 - circolare D.G. T.S.I. n. 9/2012 del 28 novembre 2012 - circolare D.G. T.S.I. n. 6/2017 del 6 giugno 2017. 
 2) Unità organizzative responsabile dell'istruttoria Direzione generale per il trasporto stradale e per l'intermodalità 
3) Ufficio del procedimento, unitamente ai recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale  Divisione 4 (Accesso alla professione ed al mercato del trasporto di merci - Autotrasporto di merci in ambito dell'Unione europea) - tel. 0641584102/4110 email  divisione4.dgtsi@mit.gov.it PEC dg.ts-div4@pec.mit.gov.it
4) ove diverso, l'ufficio competente all'adozione del provvedimento finale, con l'indicazione del nome del responsabile dell'ufficio, unitamente ai rispettivi recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
5) Modalità con le quali gli interessati possono ottenere le informazioni relative ai procedimenti in corso che li riguardino Le informazioni relative al procedimento possono essere richieste personalmente, nei giorni e negli orari di apertura dello sportello (lunedì - giovedì ore 9.00 - 12.00) o previo appuntamento con il responsabile del procedimento d.ssa Maria Ballo - 0641584104 - maria.ballo@mit.gov.it.. Possono, inoltre, essere richieste informazioni telefonicamante o a mezzo posta elettronica, anche ai seguenti recapiti: Cossu Paolo - 06/41584126-paolo.cossu@mit.gov.it;                      Fazio Angela - 06/41584106 - angela.fazio@mit.gov.it           Ciabuschi Raffaela - 06/41584119 - raffaela.ciabuschi@mit.gov.it     Di Rollo Tiziana - 06/41584118 - tiziana.dirollo@mit.gov.it  
6) Termine fissato in sede di disciplina normativa del procedimento per la conclusione con l'adozione di un provvedimento espresso e ogni altro termine procedimentale rilevante  Il procedimento ha una durata massima di 60 giorni a decorrere dalla data di presentazione della domanda
7) Procedimenti per i quali il provvedimento dell'amministrazione può essere sostituito da una dichiarazione dll'interessato ovvero il procedimento può concludersi con il  silenzio-assenso dell'amministrazione ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
8) Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale riconosciuto dalla legge in favore dell'interessato nel corso del procedimento nei confronti del provvedimento finale ovvero nei casi di adozione del provvedimento finale ovvero nei casi di adozione del provvedimento oltre il termine predeterminato per la sua conclusione e i modi per attivarli Avverso i provvedimenti è possibile esperire gli ordinari rimedi amministrativi e giurisdizionali. Il soggetto interessato potrà proporre ricorso gerarchico al Direttore della Direzione generale per il trasporto stradale e per l'intermodalità entro 30 giorni dalla notifica del provvedimento adottato oppure ricorso giurisdizionale al TAR del Lazio entro 60 giorni dalla stessa data.
9) link di accesso al servizio on line, ove sia già disponibile in rete, o tempi previsti per la sua attivazione ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
10) Modalità per l'effettuazione dei pagamenti eventualmente necessari, con i codiceìi IBAN identificativi del conto di pagamento, ovvero di imputazione del versamento in Tesoreria, tramite i quali i soggetti versanti possono effettuare i pagamenti mediante bonifico bancario o postale, ovvero gli identificativi del conto corrente postale sul quale i soggetti versanti possono effettuare i pagamenti mediante bollettino postale nonchè i codici identificativi del pagamento da indicare obbligatoriamente per il versamento I pagamenti possono essere effettuati a mezzo bollettino postale, attraverso una procedura on-line disponibile sul sito www.ilportaledellautomobilista.it o attraverso specifici istituti bancari convenzionati. Nel caso di pagamenti con bollettino postale va effettuato un versamento di € 5,16 sul conto corrente postale n. 9001 (diritti) e di € 32,00 sul conto corrente postale n. 4028 (imposta di bollo). In quest'ultimo caso è possibile effettuare due versamenti distinti, ciascuno di € 16,00. La procedura on-line è attualmente disponibile solo per gli operatori professionali (agenzie, studi di consulenza...) e comporta l'utilizzo di  strumenti di pagamento legati a Poste italiane.    
11) nome del soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo, nonché modalità per attivare tale potere con indicazione dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale In caso di inerzia, il potere sostitutivo è attribuito al Direttore pro tempore della Direzione generale per il trasporto stradale e per l'intermodalità, recapito telefonico 06/41584251 - email vincenzo.cinelli@mit.gov.it - PEC dg.ts@pec.mit.gov.it.  
Per i procedimenti ad istanza di parte  
1) Atti e documenti da allegare all'istanza e modulistica necessaria, compresi i fac-simile per le autocertificazioni La richiesta va compilata utilizzando l'apposito modulo disponibile sul sito istituzionale del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti. Alla domanda devono essere allegate le attestazioni dei versamenti sul c.c.p. n. 4028 e sul c.c.p. n. 9001. In caso di utilizzo della procedura on-line di pagamento oppure quando questo vierne effettuato attraverso istituti bancari convenzionati va allegata la stampa della ricevuta di avvenuto pagamento, contenente i codici a barre necessari per la verifica. Deve, inoltre, essere prodotta la documentazione che consente l'effettuazione della verifica antimafia attraverso il sistema telematico del Ministero dell'interno (B.D.N.A.). Tale documentazione consiste nella compilazione degli allegati 1 e 2 alla circolare n. 1/2015 del 10 marzo 2015 anch'essi disponibili sul sito istituzionale del Ministero. Infine, alla richiesta è necessario allegare la copia di un documento di identità in corso di validità del titolare dell'impresa o del suo legale rappresentante e dei soggetti coinvolti nella verifica antimafia nonchè, eventualmente, l'originale o la copia della licenza comunitaria precedentemente ottenuta.        
2) Uffici ai quali rivolgersi per informazioni, orari e modalità di accesso con indicazione degli indirizzi, recapiti telefonici e caselle di posta elettronica istituzionale a cui presentare le istanze Le richieste possono essere presentate:                                           - - allo sportello della Divisione 4, sito in Roma - Via Giuseppe Caraci, 36 - Palazzina D nei giorni di lunedì e giovedì, dalle ore 9.00 alle ore 12.00.                                                                                                                                                            - via posta, al seguente indirizzo Dipartimento per i trasporti, la navigazione, gli affari generali ed il personale - Direzione generale per il trasporto stradale e per l'intermodalità - Divisione 4 - Via Giuseppe Caraci, 36, - 00157 Roma.                                                                - via PEC all'indirizzo dg.ts-div4@pec.mit.gov.it    

Chi contattare

Termine di conclusione

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no
60 giorni dalla presentazione dell'istanza

Costi per l'utenza

I pagamenti possono essere effettuati a mezzo bollettino postale, attraverso una procedura on-line disponibile sul sito www.ilportaledellautomobilista.it o attraverso specifici istituti bancari convenzionati. Nel caso di pagamenti con bollettino postale va effettuato un versamento di € 5,16 sul conto corrente postale n. 9001 (diritti) e di € 32,00 sul conto corrente postale n. 4028 (imposta di bollo). In quest'ultimo caso è possibile effettuare due versamenti distinti, ciascuno di € 16,00. La procedura on-line è attualmente disponibile solo per gli operatori professionali (agenzie, studi di consulenza...) e comporta l'utilizzo di  strumenti di pagamento legati a Poste italiane.

Riferimenti normativi

Regolamento (CE) n. 1072/2009 - circolare D.G. T.S.I. n. 1/2011 del 25 novembre 2011 - circolare D.G. T.S.I. n. 3/2012 del 28 maggio 2012 - circolare D.G. T.S.I. n. 9/2012 del 28 novembre 2012 - circolare D.G. T.S.I. n. 6/2017 del 6 giugno 2017

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: 120
Contenuto inserito il 23-06-2020 aggiornato al 23-06-2020
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
Il Portale Amministrazione Trasparente MIT è basato sul riuso della soluzione applicativa PAT.